La Direttiva Ministeriale del 27/12/2012 sui Bisogni Educativi Speciali e sull’organizzazione territoriale per l’inclusione scolastica  precisa che l’area dello svantaggio scolastico, comprendente alunni con difficoltà nell’ambito dell’apprendimento e dello sviluppo di competenze, è articolata in tre grandi sotto-categorie: disabilità (con certificazione L 104/92), DSA e/o disturbi evolutivi specifici, stranieri e/o in situazione di svantaggio linguistico, sociale e culturale.

La nostra Scuola, in ottemperanza  alla normativa vigente, persegue la “politica dell’inclusione” e cerca di garantire il successo scolastico” a tutti gli alunni che presentano una richiesta di speciale attenzione.